24 novembre 2021

L’attività di Lobbying nelle Istituzioni Europee

Un confronto sui i temi legati all’attività di Lobbying a Bruxelles

Il 22 novembre si è tenuto il webinar sulle attività di lobbying nelle istituzioni europee, al quale hanno partecipato diversi ospiti di rilievo che hanno messo a confronto le loro esperienze personali. Ad aprire la tavola rotonda è stato Luciano Stella, Founder and CEO at MUST & Partners, che oltre a raccontare con orgoglio la sua attività di lobbista ha anche condiviso alcuni dettagli sulle sue prime esperienze sottolineando come Bruxelles offra tantissime opportunità di lavoro e soprattutto come sia un luogo dove esiste ancora la meritocrazia e “Chi ha voglia di fare viene premiato”. In questo senso è importante chiarire che non esistono solamente le grandi associazioni, ma ve ne sono altre più piccole e numerose che pure possono rendere moltissimo: l’importante per entrare in questo mondo è studiare ed essere molto preparati, oltre naturalmente a conoscere le lingue.

A seguire ha preso la parola Maria Rosa Gibellini, Director General - European Internet Forum, che vivendo a Bruxelles da parecchi anni ha potuto porre in evidenza un aspetto molto importante: fare networking è fondamentale e la città offre assolutamente questa opportunità. Si tratta della così detta bubble di Bruxelles: i quartieri generali delle varie istituzioni europee (Parlamento, Consiglio europeo, Consiglio dell’Unione europea e Commissione) sono infatti concentrati nell’arco di pochi minuti a piedi e spingersi al loro interno permette di toccare subito con mano il funzionamento della macchina europea. Le opportunità professionali sono quindi molte e lo dimostrano i dettagli su tutti i lobbisti conservati nel registro della trasparenza di Bruxelles: gli uffici di public affairs sono oltre 3000 e alcuni investono tantissimo nelle società di Lobbying, ci sono un centinaio di studi legali, tantissime associazioni (oltre 2400) e questi sono tutti dati che fanno di Bruxelles la città numero 1 al mondo per numero di organizzazioni internazionali. Poi, come se non bastasse, in città lavorano anche più di 500 professionisti italiani nel settore digitale.

Con questo incontro, attraverso il confronto diretto con grandi professionisti del settore i partecipanti hanno avuto la possibilità di aprire una finestra sul contesto lavorativo al quale aspirano e sugli aspetti più pragmatici del loro futuro tra le istituzioni europee.

Se sei interessato ad approfondire queste tematiche, clicca qui per scoprire il Master Relazioni Istituzionali, Lobbying & Public Affairs in partenza il 25 febbraio 2022.

Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti