21 aprile 2022

Chiedimi Cos'è? con Matteo Pastore

Matteo Pastore risponde alla rubrica Chiedimi Cos'è? sul tema del lavoro nel mondo dello sport

Come la pandemia e il conseguente ricorso al digitale hanno cambiato il mondo dello sport?

Oltre all’impatto economico negativo che ha portato alla chiusura di molteplici realtà imprenditoriali di piccole e medie dimensioni, dobbiamo considerare anche l’impatto sociale, ancora più importante se rapportato alle categorie dei disabili e dei bambini.

Se da una parte le difficoltà da gestire sono state importanti, dall’altra sono nate nuove opportunità di business, legate in particolar modo all’esplosione del mondo digitale in rapporto alla comunicazione, al fan engagement ed alla pratica sportiva. Pertanto possiamo dire che la pandemia ha inciso sul mondo dello sport per alcuni aspetti in maniera temporanea, per altri in maniera definitiva. E’ fondamentale per tutti essere coscienti e proattivi rispetto a questo cambiamento epocale.

Quali sono i trend emergenti dello sport business?

Più che di trend emergenti, si dovrebbe parlare di vere e proprie industry che si stanno consolidando in maniera sempre piùstrutturata, e che in Italia stanno prendendo piede molto velocemente. Solo per citarne alcuni primo tra tutti il mondo degli eSports, di interesse dei giovanissimi, ma anche di aziende e istituzioni; per passare al settore delle cryptovalute, che sta investendo in maniera importante in termini di visibilità e sponsorizzazioni nel nostro paese; e per concludere con l’emisfero degli NFT, che nello sport ha trovato terreno fertile per “attivare” i fan sempre più digitali.

Rispetto al passato, quali nuove competenze sono richieste ai professionisti del settore affinché la loro formazione sia al passo con i tempi?

Ai professionisti di oggi è richiesta una competenza sempre più specifica e verticale sullo sport business, che rappresenta una industria con caratteristiche e tecnicismi particolari, da studiare ed evolvere. L’attitudine per l’innovazione e la digitalizzazione sono ormai alla base di qualsiasi mansione. Sicuramente non devono mai mancare la passione per lo sport e la curiosità ad approfondire e aggiornarsi di continuo.

Quali sono le figure professionali più richieste?

L’industria dello sport è vastissima e offre sbocchi professionali in tutti i campi, la parte finanziaria e giuridica sono alla base di qualsiasi realtà, ma parallelamente anche le aree di marketing e comunicazione sono sempre più alla ricerca di figure “disruptive” che possano portare nuove idee. In particolare il ruolo degli “account” è uno dei più richiesti, proprio a fronte della crescita e diversificazione del business sportivo. Da non dimenticare anche l’area tecnico-sportiva di gestione del team, della logistica e della preparazione degli atleti, che lavora in maniera integrata con tutte le altre figure aziendali.

Matteo Pastore è il coordinatore scientifico del Master Sport Business Management in partenza il prossimo 16 maggio 2022



Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti