05 dicembre 2023

I protagonisti dell'EMBA: intervista a Matteo Bevini

Un'opportunità unica per esplorare le storie e gli obiettivi dei talenti che compongono la classe Executive MBA di 24ORE Business School.

Matteo Bevini, Operations Director - EMS Group, e studente dell'Executive MBA, condivide gli obiettivi e le visioni che guidano la sua esperienza.

Scopri cosa ha spinto Matteo ad iscriversi al Master e lasciati ispirare da questa lettura.


Matteo, raccontaci brevemente il tuo background e la tua attuale posizione professionale.

Ho 41 anni, sono felicemente sposato da 10, con due figli stupendi, di 9 e 6 anni, e sono ottimista di natura. Dal 2019 lavoro in EMS Group, azienda emiliana di secondary packaging per i settori glass, food & beverage e logistics e dal 2022 ricopro il ruolo di COO.

Dopo aver conseguito la laurea in Ingegneria Meccanica, ormai 18 anni fa, ho avviato la mia carriera nel settore del packaging, passando attraverso la progettazione delle macchine, la produzione interna, la gestione dei progetti e la gestione di unità produttive. Dal 2014, ho ampliato il mio ambito professionale, focalizzandomi sul lato commerciale. Quest'ultima fase della mia carriera mi ha offerto l'opportunità di viaggiare in tutto il mondo e di arrivare alla mia attuale posizione in EMS Group.

Nel 2019, il neonato EMS Group mi propose un ruolo dirigenziale negli Stati Uniti, con l'obiettivo di sviluppare la filiale americana. Io e la mia famiglia ci preparammo al trasferimento ad Atlanta, Georgia. Tuttavia, un imprevisto burocratico, seguito dall'irrompere della pandemia, stravolsero i nostri piani.

Rimasto in Italia, ho avuto qualche mese di esperienza nel marketing. Successivamente, ho gestito con grande soddisfazione una Business Unit, per poi affrontare la sfida delle Operations. Insomma, 18 anni di packaging ma sempre in movimento!

Quali sfide professionali o opportunità ti hanno spinto a iscriverti all’Executive MBA di 24ORE Business School?

Il Mondo e la conoscenza mi hanno sempre affascinato. Ho deciso di cambiare lavoro qualche anno fa perché avevo voglia di imparare e di sperimentare qualcosa di diverso. Non ho mai avuto paura del "salto" e, assieme a mia moglie, abbiamo accettato senza esitazioni una nuova sfida, in un contesto completamente diverso. Sono sì ingegnere, ma in tanti mi definiscono un ingegnere atipico...odio la consuetudine.

Ho avuto la grande fortuna di cambiare ruolo a intervalli più o meno regolari di 2-3 anni, passando da esperienze più tecniche ed operative a ruoli più direzionali o commerciali. Quello che ho imparato - e in questo ritorno alla mia natura di ingegnere - è che detesto non sentirmi preparato, un retaggio che mi porto dietro sin dagli anni di studio. Non so ancora cosa mi riserverà il futuro lavorativo, ho un sogno nel cassetto e un forte desiderio di crescita che mi spingono, ma soprattutto voglio sentirmi pronto quando quel treno passerà. Per questo motivo mi sono iscritto all'Executive MBA di 24ORE Business School, per sentirmi pronto alle sfide che il futuro mi riserverà.

In che modo pensi che questo percorso formativo possa soddisfare le tue esigenze professionali? Quali competenze specifiche o conoscenze ti aspetti di acquisire?

Sono convinto che l'Executive MBA di 24ORE Business School possa tener viva la mia curiosità e il mio desiderio di imparare e, allo stesso tempo, fornirmi tutti quei tools di cui necessita un bravo manager per essere sempre all'altezza della situazione. Credo che questo percorso sarà utile non solo per apprendere nuovi concetti, ma soprattutto nuovi metodi.

Ho affrontato e superato tutti i passaggi della mia carriera grazie alle mie soft skills, ma mi sono reso conto che affinché le cose durino nel tempo, è essenziale integrare tali competenze con una conoscenza approfondita di tools adeguati. In breve, non ho una chiara visione di cosa riserverà il futuro nei prossimi cinque anni, ma ambisco a sviluppare una solidità sia per me stesso che per i miei collaboratori.

Ci sono poi altri due obiettivi che mi propongo di raggiungere e completare durante il percorso di Master. Innanzitutto, desidero ampliare la mia capacità di interagire con persone, realtà e modelli differenti da quelli con cui ho avuto a che fare storicamente. Questo mi consentirà di acquisire una nuova consapevolezza da applicare sia nel contesto lavorativo che, perché no, nella sfera privata. Inoltre, l'Executive MBA mi offre l'opportunità di uscire dal contesto professionale in cui mi sono formato, creando così una fonte di scambio e arricchimento reciproco, mettendo a disposizione degli altri le mie conoscenze.

Come prevedi di applicare queste conoscenze nel tuo attuale contesto lavorativo o in future opportunità professionali?

A differenza dell'università, che separa nettamente la teoria dalla pratica, questo Executive MBA offre la possibilità di apprendere nuove conoscenze e applicarle immediatamente, eliminando quel gap temporale in cui alcune nozioni potrebbero essere dimenticate.

Fin dalle prime lezioni in presenza e dai primi corsi online, ho notato un cambiamento significativo nella mia capacità di affrontare riunioni, sentendomi più robusto e in grado di analizzare in modo critico ciò che veniva discusso. Questo è cruciale per il mio sviluppo personale e, di conseguenza, per il benessere del team che guido. Le organizzazioni evolvono se evolvono le persone: voglio crescere professionalmente e per fare questo ho bisogno che anche i miei collaboratori crescano con me.

La mia attuale posizione di COO in un contesto complesso rappresenta la sfida più impegnativa a cui abbia mai fatto fronte, ma soprattutto mi ha reso consapevole del riconoscimento delle mie doti di leadership da parte dei collaboratori, i quali mi seguono con fiducia. Su questa solida base, intendo applicare gli strumenti "hardware e software" che mi aspetto di acquisire grazie all'Executive MBA per continuare il mio percorso di crescita personale e di sviluppo del team.

Quali aspetti del networking e del rapporto con i colleghi del Master ritieni più preziosi per il tuo percorso professionale?

Ho passato diversi anni della mia vita viaggiando, con la fortuna di poter esplorare il mondo e comprendere appieno le diverse consuetudini delle varie culture. Sebbene attualmente viaggi meno frequentemente, il concetto che il confronto con altre realtà rappresenti un arricchimento personale e professionale è rimasto profondamente radicato in me. Attraverso l'Executive MBA ho la possibilità di conoscere altri "mondi", in cui colleghi professionisti mi offrono visioni diverse dalla mia.

Questi elementi - curiosità, diversità e confronto - sono fondamentali per mantenere una open mind, una filosofia che ho deciso di adottare non solo nella mia carriera, ma anche nella vita privata. Inoltre, sono convinto che da una semplice conversazione con un collega del Master possa nascere una nuova opportunità lavorativa, per me o per lui.

Infine, qual è il tuo “sogno stellare”?

Lavorativamente parlando, il mio sogno è quello di diventare General Manager entro 2 anni, magari parlando inglese quotidianamente.


In evidenza

Executive Master in Business Administration
  • 11 aprile 2024
  • 15 mesi
  • LIVE STREAMING O IN AULA A MILANO


Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti