12 maggio 2023

Economics, Contabilità e Controllo di Gestione: la triade fondamentale per il successo aziendale

Economics d'impresa e strumenti a supporto della performance aziendale, con Corrado Assenza, Coordinatore Scientifico del modulo "Economics, Accounting & Controlling"​ - Executive MBA, 24ORE Business School

Spesso le tue proposte di budget o di nuovi progetti, pur avendo un valido contenuto strategico, non superano lo scoglio del controllo di gestione o del finance. Per far sì che le tue proposte siano più efficaci, devi conoscere quali sono le metriche che loro utilizzano per garantire uno stato di salute aziendale sostenibile nel tempo.

In questo articolo, analizzeremo come la conoscenza degli impatti economici, patrimoniali e finanziari delle proprie azioni siano un elemento rilevante per la tua crescita manageriale e per comunicare in modo efficace con i colleghi del finance e del controllo di gestione.

Gli Economics d’impresa 

Le azioni che implementi per sostenere la competitività aziendale, in termini di sviluppo di nuove opportunità sui clienti o sui fornitori, hanno sempre una correlazione diretta con gli economics dell’azienda. Un’espressione che in realtà si articola a sua volta in tre metriche che devi conoscere per verificare se e quanto le azioni che proponi le ottimizzano.

  1. La prima metrica con cui devi valutare la tua iniziativa è quella economica. Attraverso questa metrica, devi valutare l’impatto della tua azione sull’ottimizzazione degli scambi commerciali aziendali. Sapendo che, per convenzione, con i Ricavi devi valutare le azioni sui clienti mentre con i Costi quelle sui fornitori, i due elementi che impattano sulla Marginalità. Questa è la prima condizione che devi verificare: la tua azione come impatta sulla dinamica dei margini nel tempo?

  2. La seconda metrica che devi utilizzare è quella patrimoniale. Attraverso questa metrica, devi valutare se e quanto la tua proposta impatta sugli Investimenti nelle sue possibili componenti: le Immobilizzazioni, ovvero nuovi impianti, macchinari, soluzioni software etc, o il Circolante, dovuto al livello di servizio che vuoi concedere al cliente attraverso la concessione della dilazione del pagamento o di velocità di consegna della merce.

  3. Infine, la terza metrica, quella più stringente, è quella finanziaria, in cui devi valutare l’impatto sugli scambi monetari delle ipotesi fatte nelle due metriche precedenti. Questa analisi ti consentirà di identificare l’impatto sulle Entrate e sulle Uscite, in modo da determinare il Flusso di Cassa che sarà in grado di generare la tua iniziativa.

Gli strumenti a supporto della performance aziendale 

Per poter avere una visione sistemica della valutazione e del monitoraggio delle tue iniziative devi conoscere tutti gli strumenti che l’azienda può utilizzare per governare la sua performance.

Questi strumenti possiamo aggregarli per tipologia del ruolo organizzativo che li governa. L’amministrazione, che deve redigere il bilancio aziendale ed adempiere le correlate scadenze civilistiche/fiscali, utilizza la contabilità generale in cui registra tutti gli eventi gestionali che sono avvenuti nell’esercizio contabile. Il controllo di gestione, che invece deve elaborare il report andamentale mensile da inviare ai vari referenti delle unità organizzative per monitorare se i risultati sono in linea con gli obiettivi, utilizza altri strumenti

  • la contabilità analitica, per disporre dell’articolazione dei dati contabili generali nelle viste di business (unità organizzativa, tipologie clienti, prodotti, aree geografiche, etc.) utili per comprendere l’apporto alla marginalità aziendale; 

  • il budget, per consolidare gli obiettivi che l’azienda, nella sua articolazione organizzativa (Centri di Responsabilità), ha definito di traguardare nei mesi dell’esercizio contabile;

  • il forecast, per governare i cambiamenti di contesto che possono minacciare gli obiettivi definiti nel budget. 

In conclusione, un elemento chiave della resilienza aziendale in contesti turbolenti, è insito nella capacità di garantire la sostenibilità finanziaria delle iniziative di business. Per far sì che le tue iniziative siano approvate è necessario sviluppare una maggiore sensibilità agli economics ed alla gestione degli strumenti che supportano la performance aziendale.   


Executive Master in Business Administration
  • 11 aprile 2024
  • 15 mesi
  • LIVE STREAMING O IN AULA A MILANO
 


Il Docente: Corrado Assenza

Corrado Assenza, partner Nagima e docente di 24ORE Business School, è Coordinatore Scientifico del modulo "Economics, Accounting & Controlling"​ dell'Executive MBA.

Il suo focus sono gli economics d’impresa, ovvero tutto quello che riguarda il bilancio, il sistema di pianificazione e controllo, la pianificazione finanziaria, i sistemi di costing e la valutazione delle iniziative di business. Il suo obiettivo è affiancare i clienti nel loro processo di cambiamento attraverso la progettazione di attività formative, di mentoring, nonchè l’avvio di progetti consulenziali volti ad introdurre strumenti e processi che garantiscano un presidio più consapevole degli aspetti economici, finanziari e patrimoniali.

Ha operato in molti settori industriali ed anche nel terzo settore ed è docente nelle principali Corporate University dei maggiori gruppi industriali e bancari italiani nel cui ambito si occupa dei percorsi formativi che interessano i talenti e lo sviluppo di laboratori di verticalizzazione dei temi economici sui processi operativi.


Scopri la nostra selezione di Master



Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti