08 marzo 2023

Donne nei settori STEM: opportunità e borse di studio

24ORE Business School offre Borse di studio a copertura totale a sostegno della carriera delle donne ritenute più meritevoli.

La presenza delle donne nei settori STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) è una questione importante e dibattuta da molti anni. Nonostante i progressi fatti negli ultimi decenni, le donne continuano ad essere sottorappresentate in questi campi, sia in termini di occupazione che di partecipazione agli studi.

Divario di genere nel settore STEM

Sei brava come un uomo”. Nello sport, alla guida, sul lavoro, negli studi, è una frase ricorrente, alle volte anche scherzosa, che ha creato una mentalità, un giudizio interiorizzato, tanto più diffuso quanto più ci si addentra in ruoli che per cultura o tradizione sono ritenuti maschili. I ruoli di comando tipicamente, ma nelle discipline scientifiche gli stereotipi di questo tipo sono diffusi a qualunque livello.

Nonostante i progressi già compiuti fino ad oggi, è ancora molto attuale il divario di genere nel settore STEM (acronimo di Science, Technology, Engineering e Mathematics), soprattutto nei ruoli di guida e responsabilità aziendale.

Ecco perché, tra le molteplici iniziative, 8 anni fa è stata istituita una Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza, voluta dall’ONU, che ogni 11 febbraio fa il punto su una questione che più che mai andrebbe normalizzata, ossia il pregiudizio: ciò che ha ostacolato storicamente le donne, un fatto culturale e non biologico.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’UNESCO, il 28% dei ricercatori in tutto il mondo è donna. Solo il 30% di tutte le studentesse sceglie i campi legati alle discipline STEM nell’istruzione superiore. A livello globale, l’iscrizione delle studentesse è particolarmente bassa nei settori delle ICT (3%), delle scienze naturali, della matematica e della statistica (5%) e dell’ingegneria delle costruzioni (8%). Inoltre, nello stesso studio, si afferma che le donne sono “pubblicate meno, pagate meno per le loro ricerche e non avanzano quanto gli uomini nella loro carriera”.

Molto va ancora fatto per incentivare le carriere delle madri lavoratrici e per abbattere gli stereotipi che gravitano attorno al binomio maternità e lavoro.

Secondo uno studio del 2021 del Dipartimento per l'istruzione del Regno Unito, solo il 24% delle donne lavora nel settore STEM, rispetto al 76% degli uomini. Inoltre, solo il 16% dei laureati in discipline STEM nel Regno Unito sono donne. Numeri simili sono stati riportati in altri Paesi come gli Stati Uniti e il Canada. 

In Italia i numeri parlano chiaro: su 100 donne laureate, solo 17 hanno un titolo in discipline STEM, contro 35 uomini (Istat, 2021).

Per colmare il divario di genere, specialmente nel settore STEM, si rendono necessarie azioni a livello di sistema: da un lato, le scuole di ogni grado hanno il compito di attirare ed incoraggiare le ragazze a studiare discipline scientifiche, dall’altro lato le aziende devono creare un ambiente di lavoro inclusivo e fornire opportunità di carriera e di leadership per le donne.

E’ un cambiamento di mindset e culturale che parte dall’educazione familiare e scolastica e dall’abbattimento delle barriere più o meno invisibili che impediscono alle donne di avere successo in modo sereno, inclusivo e sostenibile, coniugando vita familiare e lavoro.

Il concetto di Empowerment insiste sulla conquista della consapevolezza di sé e del controllo sulle proprie scelte, decisioni e azioni, sia nell’ambito delle relazioni personali, sia in quello della vita professionale e sociale.

Borse di studio Women in STEM

Grazie all’accelerazione digitale intrapresa da 24ORE Business School, solo nel 2022 sono stati formati oltre 15.000 studenti. Una vera opportunità di maggior accesso ai percorsi educativi, agevolato dall’incremento tecnologico, quindi, che la rende la prima Business School digitale italiana.

E’ con grande soddisfazione che l’iniziativa della Business School Women in STEM, inaugurata nel 2021 con lo scopo di mettere ragazze e le donne manager al primo posto per cercare di ridurre il gender gap, ha raggiunto un obiettivo di grande valore sociale con l’assegnazione di più di 30 borse di studio a copertura totale della quota totale durante il 2022, a sostegno della carriera delle donne ritenute più meritevoli e più motivate a perseguire professioni tecniche e mettersi in gioco nei Master Full Time, Part Time e on line nelle aree quali Big Data, Logistica, Intelligenza Artificiale, I.T., Digital Transformation.

In continuità con la filosofia aziendale sull’inclusività di genere un' ulteriore iniziativa di grande valore manageriale per le donne è la borsa di studio Women in STEM che è prevista anche per il rinnovato percorso di Executive MBA che prenderà avvio a settembre 2023. E' possibile inoltrare la propria candidatura entro il 31 Maggio, compilando la domanda di ammissione e inviando il proprio CV completo di lettera motivazionale.

Scopri il Master Executive MBA

Executive Master in Business Administration
  • 11 aprile 2024
  • 15 mesi
  • LIVE STREAMING O IN AULA A MILANO

In conclusione, la presenza delle donne nei settori STEM è fondamentale per garantire una società più equa, inclusiva e innovativa. Ci sono molte iniziative e sforzi che possono essere adottati per promuovere la parità di genere in questi campi. È importante continuare a lavorare insieme per rimuovere gli ostacoli che impediscono alle donne di raggiungere il loro pieno potenziale e per creare un futuro più promettente per tutte le persone, indipendentemente dal genere.

Trasformare la passione in lavoro, costruire il successo sulla propria vocazione: è questo ciò che cerchiamo di insegnare e trasmettere ai nostri alunni e alle nostre alunne ogni giorno, attraverso le iniziative concrete che stiamo adottando per rendere la nostra Scuola un luogo di formazione dove gli studenti possano esprimere al massimo le loro potenzialità e trovare la strada per realizzare i propri sogni e ambizioni.

Scopri la nostra selezione di Master per approfondire



Leggi di più

Altre news che potrebbero interessarti