Open Lesson

Come si raccontano i cambiamenti sui social media?

  • DALLE 17:00 ALLE 19:00
  • Milano

12 novembre 2022

Durante la MILANO DIGITAL WEEK, Francesco Oggiano dialogherà con Paola Maugeri e altri esponenti del mondo della comunicazione digitale su come si raccontano i cambiamenti sui social.

24ORE Business School è Cultural Partner della nuova edizione della MILANO DIGITAL WEEK, che si terrà dal 10 al 14 novembre. Una settimana ricca di eventi, contenuti e innovazione digitale.

Per questo motivo, siamo molto lieti di invitarti, sabato 12 novembre alle ore 17:00, a un talk dal titolo “Come si raccontano i cambiamenti sui social?” in live-streaming.

Durante la serata Francesco Oggiano aprirà l’incontro con Michele Melchionda, Responsabile Transizione al Digitale presso Presidenza del Consiglio dei ministri.

A seguire la serata proseguirà sul palco insieme a Paola Maugeri, Speaker Radiofonica e Influencer, Ruggero Rollini, divulgatore scientifico e autore di Superquark e Fabrizio Foresio Co-Founder di Eccellenza Italiana.

Avremo sul palco anche Germano Lanzoni, attore comico e webstar.

Si parlerà di come si racconta il cambiamento sui social, di come i media stanno trattando i temi della divulgazione scientifica e infine di come fare un'informazione sana senza sacrificare la complessità di temi delicati. Argomenti necessari per affrontare un nuovo modo di vivere, in questo contesto urbano, e affrontare il FUTURO con una nuova energia e una nuova visione degli spazi, in un luogo che genera costantemente coinvolgimento.

Sarà un’occasione unica per mostrare al pubblico il nostro nuovo hub digitale e inaugurare l’opera di Cristian Rizzuti “Milano Breath”, un’installazione interattiva composta da 24 barre verticali luminose tridimensionali, che mostrano il livello di inquinamento di Milano durante il giorno e la notte.

L'intero progetto è sostenuto da:

Per confermare la tua partecipazione sarà necessario premere su ISCRIVITI ed effettuare il login sul nostro sito inserendo le tue credenziali o procedere con la registrazione.

PROGRAMMA DELLA SERATA*

  • 17:00 - Sala d'attesa

  • 17:30 - Inizio dell'incontro moderato da Francesco Oggiano, con Paola Maugeri, Ruggero Rollini, Fabrizio Foresio e Michele Melchionda, Responsabile Transizione al Digitale presso Presidenza del Consiglio dei Ministri; avremo inoltre l'intervento di Germano Lanzoni.

  • 18:30 - Q&A.

*il programma potrebbe subire variazioni


24ORE Business School ha deciso di aprire a tutto il pubblico la sua sede storica, di via Monte Rosa 91 a Milano, recentemente diventata un vero e proprio hub digitale, al cui interno verrà allestito uno spazio con l’installazione interattiva audiovisiva “Milano Breath”.

Opera del new media artist Cristian Rizzuti che visualizza il «RESPIRO DELLA CITTÀ» leggendo le dinamiche della metropoli, in base alle diverse condizioni di qualità dell’aria dello spazio pubblico. 

L’installazione di Cristian Rizzuti è composta da 24 barre verticali luminose tridimensionali, che mostrano il livello di inquinamento di Milano durante il giorno e la notte. L’opera utilizza gli open data dalle stazioni di monitoraggio pubbliche della città metropolitana di Milano.


La MILANO DIGITAL WEEK diventa occasione per mettere in risalto un valore fondante di 24ORE Business School:

Guardare al futuro sempre con un’ottica positiva e sostenibile, in un ambiente positivo che miri al miglioramento dello spazio e del tempo vissuti collettivamente, e insieme nutrire la città con una rinnovata linfa vitale e godere insieme di un nuovo modo di intendere il respiro.

24ORE Business School vuole che i propri studenti possano godere della massima libertà nella gestione dell'apprendimento, e che quindi la città sia intesa come un luogo da vivere, anziché da attraversare.

Il digitale ci abilita a muoverci per un motivo, anziché per caso.

La città è, in principio, luogo da vivere e scoprire insieme, anziché una strada da percorrere.

È necessario quindi risvegliare il concetto di civis e del luogo vissuto e respirato in prima persona, invece che del luogo attraversato e vicino agli spostamenti.

L’apprendimento è da intendersi come attività da svolgere ovunque in maniera diffusa e continua, grazie alla tecnologia che avvicina e rende adiacenti distanze che il genere umano era solito colmare con gli spostamenti fisici.

Il digitale ci porta nel futuro, non c’è futuro senza sostenibilità, non c’è sostenibilità senza education.

MILANO RESPIRA FUTURO